Prestito BancoPosta: Caratteristiche, Tassi, Rate e Come Ottenere prestiti di Poste Italiane

Se sei alla ricerca di soluzioni pratiche e convenienti per ottenere liquidità aggiuntiva, in materia di prestiti una delle offerte più convenienti in assoluto è quella di Poste Italiane. Nello specifico, il prestito BancoPosta ti consente di realizzare tutti i tuoi progetti nella più totale tranquillità. Quali sono le caratteristiche principali di BancoPosta? Quali sono i suoi tassi? Che dire delle rate? Come richiederlo? In questo articolo effettuiamo una precisa disamina sull’argomento, al fine di garantirti una panoramica chiara sul prestito BancoPosta.

Caratteristiche prestito BancoPosta

La mission primaria di Poste Italiane è quella di accompagnarti passo dopo passo nel coronamento dei tuoi sogni e nella realizzazione dei tuoi progetti. Prestito BancoPosta ti propone un ventaglio di offerte in quanto a finanziamenti. Sta a te scegliere l’importo del credito da rimborsare e la durata del piano di ammortamento. La forbice va dai 3.000 ai 30.000 euro, dai 24 agli 84 mesi.

Come richiedere prestito BancoPosta

Nulla di più semplice. E’ opportuno che tu rechi nell’ufficio postale più vicino. Se di tempo a disposizione ne hai poco, nell’eventualità tieni a mente che le Poste sono aperte anche al sabato mattina. Allo sportello troverai consulenti qualificati, in grado di chiarirti ogni possibile dubbio e di darti i necessari suggerimenti sull’offerta più in linea con quelle che risultano le tue reali necessità.

Per ridurre le tempistiche d’attesa, è scelta saggia concordare un appuntamento al numero verde 800.00.33.22. In materia di requisiti e documentazione, va detto che la richiesta è fattibile se hai la residenza in Italia e se hai un reddito fisso, sia esso lo stipendio o la pensione, dimostrabile e prodotto nel Belpaese. I documenti richiesti, tutti in corso di validità, sono la carta di identità, la tessera sanitaria e il documento che certifichi le tue entrate.

Come viene accreditato l’importo

Una volta che l’addetto allo sportello avrà valutato la pratica (le tempistiche sono assai ridotte, se paragonate a quelle di qualche anno addietro), diverse sono le possibilità di accredito. Eccole nel dettaglio:

  • In contanti, l’importo massimo richiedibile allo sportello postale ammonta a 10.000 euro
  • Accredito sul conto corrente BancoPosta, per tutti i titolari del conto corrente BancoPosta
  • Accredito su PostePay Evolution, sul conto corrente bancario o anche in contanti allo sportello postale, per tutti i titolari del Libretto di Risparmio Postale

Rimborso del credito

E dopo l’ottenimento del finanziamento? Beh, occorre dire che la modalità del rimborso del credito risulta strettamente collegata al tipo di cliente. In linea di massima, ci limitiamo a dire che la rata va sempre saldata mensilmente e tutto avviene in automatico, dato che l’addebito viene effettato direttamente sul Conto Corrente BancoPosta o ancora sul conto corrente bancario, su PostePay Evolution e infine mediante bollettini postali. In quest’ultima casistica, è doveroso considerare il fatto che sei tu, in quanto cliente, che ti accolli le spese per pagare i bollettini. Queste ultime tengono conto delle tariffe attualmente in vigore.

Dettagli aggiuntivi

Se lo reputi opportuno, con il prestito BancoPoste, hai la facoltà di sottoscrivere una polizza assicurativa che tuteli al meglio te e la tua famiglia nella realizzazione dei tuoi progetti. La copertura assicurativa non è in alcun modo obbligatoria, ma solo facoltativa.

Esempio concreto

Se sei un titolare di un conto corrente BancoPosta, nel momento in cui richiedi un finanziamento per un importo pari a 15.000 euro, il TAEG è dell’8,41% ed il TAN fisso è del 7,90%. Per una durata di 6 anni e 6 mesi, pagherai 78 rate mensili del valore di 246,51 euro.

Il costo totale del credito in questa circostanza ammonterà a 4.320,71 euro, di cui gli interessi corrispondono a 4.227,78 euro, l’imposta da bollo a 16 euro, l’imposta da bollo per le comunicazioni periodiche a 12 euro e gli interessi di pre-ammortamento a 64,93 euro. Non dovrai occuparti di fronteggiare i costi per l’istruttoria, visto che non ve ne sono. Il totale dell’importo versato sarà pari a 19.320,71 euro.

Conclusioni

Queste le caratteristiche salienti sul prestito BancoPosta. Se d’altronde, sono sempre più le persone che si recano al giorno d’oggi allo sportello postale per ottenere liquidità extra di motivi ce ne sono a iosa. Fra questi, di sicuro l’affidabilità di tutta la macchina che gira dietro alle poste nostrane. Per cambiare auto, per ristrutturare casa, per fronteggiare spese mediche, legali o imprevisti, per finanziare un viaggio, per organizzare un matrimonio, per comprare l’arredamento di casa, per pagare l’università a tuo figlio, il prestito BancoPoste è il non plus ultra.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.